La storia

1854 Per volontà dell’amministrazione comunale nasce il servizio gas manifatturiero per l’illuminazione stradale.

1856 Accensione delle prime fiamme a gas.

1902 Nasce l’Azienda Elettrica Comunale.

1904 Si realizzano 6 pozzi per emungimento acqua potabile nel sottosuolo di Vercelli.

1910 Inizia l’esercizio dell’acquedotto di Vercelli e viene creata l’Azienda Speciale grazie alla quale aumenta la diffusione e l’utilizzo del gas manifatturiero per gli usi domestici.

1916 È creata l’Azienda Municipalizzata della Città di Vercelli (A.A.S.M.). Nello stesso anno, inizia la costruzione della rete elettrica.

1916-1940 Rinnovamento ed ampliamento della rete di distribuzione cittadina del gas manifatturiero.

1955 A Vercelli arriva il gas naturale, inizia l’adeguamento della rete di distribuzione.

1960 Fermata dei forni di distillazione del gas manifatturiero.

1970 È effettuata la ristrutturazione delle reti elettriche a Vercelli, con una precoce visione ambientale, elimina tutte le linee aeree. Vengono inoltre approvati i due progetti per la costituzione della rete di alta pressione e per l’ampliamento della rete di bassa pressione del gas naturale.

1972 Si completano i lavori ed entra in esercizio la rete ad alta pressione del gas naturale. 

1974 Acquisizione della concessione di distribuzione del gas naturale nel comune di Caresanablot.

1975 Nasce l’Azienda Municipalizzata Nettezza Urbana (A.M.N.U.), con provvedimento del Consiglio Comunale, per svolgere l’attività di Igiene Ambientale, sviluppando progressivamente i servizi di raccolta differenziata, incenerimento rifiuti (attività data in concessione) e depurazione acque (gestione trasferita ad A.A.S.M. nel 1994).

1976 Vengono terminati i lavori di ampliamento della rete di distribuzione del gas naturale in bassa pressione del comune di Vercelli e Caresanablot.

1977-1986 Ampliamento della rete di distribuzione del gas naturale nei comuni vercellesi di Pezzana, Caresana, Motta dei Conti, Stroppiana e Rive.

1987-1990 Ampliamento della rete di distribuzione del gas naturale nel comune di Vinzaglio e nella frazione Terranova, comune di Casale Monferrato.

1991-1992 Ampliamento della rete di distribuzione del gas naturale nel comune di Prarolo e nella frazione Pizzarosto, Comune di Palestro.

1998 Si completa la ristrutturazione della rete elettrica di Vercelli.

1999 Nasce Atena S.p.A che riunifica le Aziende Municipalizzate A.A.S.M. e A.M.N.U..

2000 L'Azienda consegue la certificazione del sistema di gestione per la Qualità secondo la norma UNI EN ISO 9002:1994.

2001 Tredici nuovi comuni della Provincia di Vercelli entrano nell'azionariato.

2002 L'Azienda ottempera agli obblighi imposti dalla legge 28 dicembre 2001 n. 448 (legge Finanziaria 2002) , art. 35, comma 9 provvedendo ad una scissione obbligatoria ed alla costituzione di una nuova società beneficiaria denominata Atena Patrimonio S.p.A. coincidente con le reti, impianti e altre dotazioni patrimoniali.
Nello stesso anno, si verifica la costituzione, in attuazione del D. Lgs. 164/2000, della società Atena Trading S.r.l., società unipersonale interamente partecipata dall'Azienda per la vendita del gas, energia elettrica e acqua agli utenti finali. La società è attiva dal 1° aprile 2003.
Ancora nel 2002, l'Azienda acquisisce il ramo elettrico dell'ENEL in Vercelli.
Apre, inoltre, il Centro Multi Raccolta CMR1.
Adegua la certificazione del sistema di gestione per la Qualità alla norma UNI EN ISO 9001:2000.

2003 Anno della liberalizzazione del mercato gas e del mercato elettrico usi diversi.
Concessione ministeriale sulla distribuzione di energia elettrica fino al 2030.
L'Azienda cede la quota di minoranza al Gruppo AMGA, oggi IREN.
Consegue la certificazione UNI EN ISO 14001:1996 relativa al sistema di gestione ambientale.

2004 L'Azienda consegue la certificazione OHSAS 18001:1999con riferimento al sistema di gestione della salute e sicurezza dei lavoratori.

2005 L'Azienda partecipa anche alla Società Consortile ATO2 Acque S.c.a.r.l., quale socio gestore affidatario del servizio idrico integrato nell’ATO2 Piemonte. A novembre, l'Azienda adotta il proprio Codice di Comportamento e il Modello Organizzativo quale esimente dalla responsabilità amministrativa come stabilito dal Decreto Legislativo 231/01 e s.m.i..
Adegua la certificazione ambientale alla norma UNI EN ISO 14001:2004 e, unica multiutility, è premiata da Sincert con un attestato di eccellenza per le certificazioni conseguite.

2006  L'Azienda acquisisce la società AGEM e amplia ad altri 9 comuni il servizio di gestione dell’igiene ambientale.

2007 è l'anno della liberalizzazione del mercato elettrico domestico che sancisce formalmente la possibilità, per ogni tipo di cliente, di scegliere il proprio fornitore.

2008 L'Azienda adegua la certificazione del sistema di gestione della salute e sicurezza dei lavoratori alla norma BS OHSAS 18001:2007 ed inizia l'istallazione dei contatori elettronici elettrici.

2009 Legambiente assegna all'Azienda il primo posto assoluto relativo alla qualità dell’acqua dell’acquedotto di Vercelli.

2011 Il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti nella città di Vercelli, in coerenza con il piano di bacino del CO.VE.VA.R., l'Azienda estende il servizio porta a porta alla frazione umida e a quella non recuperabile.

2012 La percentuale di raccolta differenziata passa dal 41,1% al 66,8% e viene aperto un secondo centro multiraccolta (CMR2).

2013 L'Azienda ottiene il riconoscimento da parte di COMIECO quale migliore servizio raccolta di differenziata di carte e cartone.

2014  La Provincia approva la realizzazione del progetto Campo Pozzi di Vercelli, un progetto nato allo scopo di ammodernare e potenziare il sistema idrico con la dismissione di cinque pozzi in città e la costruzione di due nuovi serbatoi da mille metri cubi l’uno, in periferia.

2015 Avvio della fusione fra l'Azienda e Atena Patrimonio, un’operazione che si muove nella direzione di fare dell'Azienda il riferimento per tutta l’area del Piemonte orientale e per sviluppare tutte le sue potenzialità al fine di creare una realtà molto competitiva, che è oggi una risorsa fondamentale per la città in termini di lavoro, professionalità e servizi.

2016 Aumento di capitale di 50.000.000€ e il Gruppo Iren passa in maggioranza con il 60% delle quote azionarie.