Il Piano di Emergenza per la Sicurezza del Sistema Elettrico (PESSE) è un piano di emergenza che riduce i prelievi di energia elettrica in maniera selettiva e programmata, nel caso vi sia carenza di energia elettrica disponibile sulla rete, evitando così blackout incontrollati.

L'applicazione dei distacchi programmati dal PESSE viene richiesta dalla società Terna (proprietaria della Rete di Trasmissione Nazionale che garantisce l'equilibrio tra l'energia richiesta e quella prodotta) ai Distributori con un preavviso di 30 minuti, e comporta la sospensione dell'erogazione dell'elettricità su precise porzioni della rete elettrica italiana per la durata massima di 90 minuti.

Sul sito internet aziendale, a fondo pagina nella sezione Atena per te, è disponibile la lista dei Comuni interessati dal Piano, con le corrispondenti vie, le relative fasce orarie e livelli di rischio.

Le medesime informazioni possono essere reperite anche telefonando al numero verde 800- 343992 In caso di allerta, la lista verrà pubblicata anche sui mezzi di informazione locali, in relazione al livello di rischio segnalato da TERNA.
In funzione di diverse esigenze, la struttura del Piano può essere periodicamente modificata.

È necessario precisare che, per specifiche esigenze di manutenzione o riparazione, in alcuni casi il turno di distacco previsto potrebbe transitoriamente non corrispondere a quello stabilito nel Piano. Si sconsiglia, in caso di allerta, l’uso di ascensori od apparecchi che possano presentare rischi in caso di improvvisa mancanza di energia elettrica.

È opportuno ricordare a tutti i Clienti (come indicato anche da TERNA) che, in generale, la presenza di energia elettrica non può essere garantita in assoluto, per nessuna categoria di utenza. Pertanto, ove indispensabile, i clienti dovranno dotarsi di gruppi di continuità in grado di alimentare per alcune ore le apparecchiature considerate critiche: ciò si rende necessario in modo particolare quando vengono utilizzate apparecchiature elettromedicali, per le quali la mancanza di energia elettrica può essere causa di rischio per la salute.

In ogni caso tutte le linee elettriche, anche se momentaneamente disalimentate, possono essere rimesse in servizio senza preavviso: è necessario adottare di conseguenza le opportune precauzioni.