Il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti domiciliare porta a porta è un servizio di alto livello che coniuga, attraverso l’eliminazione dei contenitori stradali, un migliore impatto ambientale della città con una indiscussa comodità di conferimento da parte degli utenti, che possono gettare i propri rifiuti differenziati direttamente presso la propria abitazione, senza doverli trasportare fino al primo eco-punto disponibile come invece è necessario con la raccolta di prossimità.

È un servizio che permette, grazie alle sue caratteristiche, di raggiungere percentuali significative di raccolta differenziata dei rifiuti, consentendo ai Comuni che adottano tale modello, di operare nel rispetto di quanto stabilito dalla normativa vigente, senza incorrere nelle sanzioni previste in caso di non raggiungimento delle percentuali imposte.

Tale sistema, consente di ridurre notevolmente il quantitativo di rifiuto non recuperabile da inviare a smaltimento, a fronte di un conseguente aumento di rifiuti avviati al recupero.

Come lo fa l'Azienda

  • rispondendo a quanto stabilito dal Contratto di servizio con il Consorzio Co.Ve.V.A.R., adotta tale modello nei 26 Comuni della Provincia nei quali è gestore del servizio, per tutte le principali frazioni di rifiuto: carta - plastica - organico - vetro e metalli - non recuperabile, attraverso la fornitura a tutte le utenze domestiche e commerciali di contenitori/sacchi dedicati alle diverse frazioni, da conservare in luogo privato ed esporre nei tempi e luoghi stabiliti dal calendario delle raccolte.
  • rispondendo a quanto stabilito dal Contratto di servizio con il Comune di Vercelli, adotta tale modello per tre frazioni di rifiuto carta - organico - non recuperabile, attraverso la fornitura a tutte le utenze domestiche e commerciali di contenitori dedicati da conservare in luogo privato ed esporre nei tempi e luoghi stabiliti dal calendario delle raccolte (vedi il calendario per zona Centro-Isola e Cappuccini, zona Ospedale-Trino, zona Prestinari e Centro-Rigola), mentre per le restanti frazioni (plastica e vetro - metalli) è attivo un servizio di raccolta di prossimità.

Le Amministrazioni Comunali ed i gestori del servizio possono fare molto, ma affinché un sistema di raccolta come questo possa essere efficiente e portare ai risultati attesi, è necessario che tutti gli utenti si impegnino a rispettare alcune norme fondamentali, indispensabili sia al corretto svolgimento dei servizi che alla tutela della viabilità e del decoro Comunale:

  • i sacchi ed i contenitori devono essere esposti entro le ore 06:00 (del mattino) del giorno in cui è previsto il servizio su bordo strada, in corrispondenza del proprio numero civico; devono essere posti in posizione il più possibile visibile e che non sia di intralcio alla normale viabilità; devono essere ritirati prima possibile a svuotamento avvenuto. Nel caso di mancato ritiro da parte degli addetti a causa del mancato rispetto delle norme di conferimento prescritte e/o dell’esposizione tardiva, l’utenza dovrà ritirare i propri rifiuti, separarli adeguatamente ed esporli nei giorni e negli orari stabiliti dal calendario dei servizi;
  • i residenti in strade private o cortili ove sia impossibile l’accesso, devono collocare i sacchi e/o i contenitori nella strada pubblica più prossima;
  • i rifiuti conferiti in contenitori e/o sacchi differenti da quelli prescritti, non verranno raccolti;
  • i condomini che conservano i contenitori carrellati all’interno delle proprietà cortilizie private, devono esporre gli stessi nei giorni e negli orari stabiliti dal calendario dei servizi, in caso contrario, in accordo con Atena possono richiedere all’azienda il prelevamento del contenitore dalla proprietà, fornendo gli strumenti necessari per potervi accedere;
  • è vietato conferire materiali differenziabili con il rifiuto non recuperabile;
  • è vietata l’esposizione permanente dei contenitori su suolo pubblico, se non a seguito di autorizzazione scritta da parte degli uffici competenti;
  • è vietato abbandonare rifiuti vicino agli ecopunti stradali od in qualunque altro posto sul territorio cittadino.

Non dimentichiamo mai che il primo e più importante anello della catena è il cittadino, che attraverso il corretto conferimento dei rifiuti ne permette l'avvio ai centri di recupero.